DSC_0073

Trattamenti con ozono: più sicurezza nella coltivazione del pomodoro in campo, serra e fuori suolo

La prevenzione da infezioni batteriche e virali nel pomodoro è un aspetto fondamentale della coltivazione, dal pieno campo alla serra. E’ ormai noto che l’acqua di irrigazione e l’impianto di irrigazione possono essere fonti di inoculo di trasmissione di problemi che si ripercuotono con infezioni virali e batteriche nella coltivazione portando a perdita di produzione e necessità di trattamenti di contenimento.

Da anni, ormai, la disinfezione dell’acqua e dell’impianto di irrigazione con ozono è un argomento molto trattato. L’ozono (O3) ha una interessantissima attività biocida poiché è derivato dall’ossigeno (O2) e una volta che ha reagito ed effettuato la disinfezione torna allo stato di ossigeno molecolare non rilasciando quindi nessun residuo in acqua.

Una caratteristica importante è che questo avviene in pochi secondi, quindi può essere effettuato direttamente in linea sull’acqua di irrigazione senza la necessità di introduzione di serbatoi di accumulo. Con un lavoro svolto in collaborazione con un istituto di ricerca del Belgio, abbiamo anche dimostrato che in opportune condizioni (replicabili nelle nostre macchine di trattamento) è possibile inattivare ToBRFV e altri virus, nondimeno tale attività di eliminazione può essere effettuata anche su batteri come Clavibacter michiganensis. Le numerose applicazioni in Italia e all’estero che abbiamo effettuato ci confermano la bontà di questa applicazione riportando risultati ripetibili in tutte le installazioni effettuate.

Molto importante, quando si parla di acqua di irrigazione soprattutto per il pomodoro, è considerare la fonte di acqua utilizzata, infatti le acque superficiali o di canale hanno rischi microbiologici molto elevati; la nostra esperienza ci consente di affermare che è proprio attraverso l’acqua che molte patologie batteriche e virali si distribuiscono nelle coltivazioni di pomodoro e la disinfezione dell’acqua con ozono rende molto efficace la prevenzione e la protezione delle colture.

Non ultimo, un secondo aspetto molto interessante, con il processo di disinfezione dell’acqua con ozono si è in grado di aumentare la concentrazione di ossigeno disciolto consentendo quindi una ossigenazione radicale ottimale e uno sviluppo anche nei mesi più caldi quando la temperatura dell’acqua più elevata diminuisce l’apporto di ossigeno all’apparato radicale con i conseguenti problemi.

Contattaci per scoprire di più su questi argomenti.

Siamo presenti a Macfrut, dall’8 al 10 maggio, padiglione C1, stand 173.

Sala_mungitura

Zona d’attesa e sale di mungitura fresche? Con Breezair si può!

Durante il periodo estivo è importante raffrescare la zona d’attesa e la sala di mungitura, tanto quanto tutto il resto della stalla.

Abbassare la temperatura in queste zone migliora la qualità di vita dei bovini e degli operatori che lavorano all’interno di esse e fa sì che la fase di mungitura non rappresenti un ulteriore fattore di stress.

Il nostro sistema di raffrescamento Breezair offre altri importanti vantaggi:

  • Ambienti freschi e più salubri
  • Frequenti ricambi totali d’aria, meno ammoniaca e meno insetti
  • Nessun calo della produzione di latte durante il periodo estivo
  • Fecondazioni a buon fine anche in estate
  • Risparmio nell’utilizzo d’acqua, animali asciutti
  • L’ingestione e il tempo di ruminazione rimangono invariati rispetto alle stagioni più fresche

E tu, vuoi scoprire i benefici di questo sistema?

Guarda la video intervista all’Az. Agricola Festa:

IMG-20210425-WA0015_ecofarm

Non aspettare il caldo, gioca d’anticipo con Breezair!

L’estate e il caldo si avvicinano, notoriamente un periodo di stress per gli animali. Il nostro sistema di raffrescamento BREEZAIR offre molteplici vantaggi: 

ambienti freschi e più salubri, con beneficio sia per i bovini che per gli operatori
frequenti ricambi totali d’aria, meno ammoniaca e meno insetti
– nessun calo della produzione di latte durante il periodo estivo
– fecondazioni a buon fine anche in estate
– risparmio nell’utilizzo d’acqua, animali asciutti
– l’ingestione e il tempo di ruminazione rimangono invariati rispetto alle stagioni più fresche

Gli esperti Ecofarm sono a vostra disposizione per qualsiasi informazione utile: contattaci!
+39 045 6134 390 | info@ecofarm.storti.com

Guarda la video intervista all’Az. Agricola Giberti:

milk-3455394_1280

Produzione e fecondità costanti durante l’estate? Con Breezair si può!

Durante l’estate, mantenere una produzione stabile e garantire la fertilità degli animali può essere una sfida per gli allevatori.

Tuttavia, con l’utilizzo dei raffrescatori BREEZAIR, molti di loro hanno ottenuto risultati sorprendenti. È stato confermato che con il corretto utilizzo dei raffrescatori, la produzione di latte rimane invariata anche nei mesi estivi. Anche la fecondità delle bovine resta costante durante tutti i 12 mesi dell’anno grazie alle temperature più basse in stalla e alla conseguente diminuzione dello stress da caldo.

Un ambiente più confortevole per gli animali è inoltre molto importante per mantenere invariate le abitudini di alimentazione e il tempo dedicato alla ruminazione.

Non ci sono solo benefici per gli animali ma anche per le persone che lavorano in stalla perchè possono trovare condizioni più fresche e un migliore ricircolo di aria. Il caldo non rappresenta più una minaccia.

Gli esperti Ecofarm sono a vostra disposizione per qualsiasi informazione utile: contattaci!
+39 045 6134 390 | info@ecofarm.storti.com

Black Bold Photo Collage with font Adventures for instagram Post (2)

Contributi, prorogate le scadenze. Ecco le date di tutte le regioni

Come molti sapranno, cambiano per tantissime Regioni le date ultime per la presentazione delle domande di aiuto a valere sul bando relativo all’Investimento 2.3 “Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare” – Sottomisura “Ammodernamento delle macchine agricole che permettano l’introduzione di tecniche di agricoltura di precisione”, tra le quali rientrano anche quelle proposte da Ecofarm per il settore zootecnia e vegetale.

Il Masaf ha inoltre eliminato il tetto massimo degli investimenti precedentemente fissato a 70.000 euro, mentre rimane il limite massimo del contributo di 35.000 euro.

Per la maggior parte delle Regioni la scadenza per la presentazione delle domande è ora fissata al 31 maggio 2024. Le uniche eccezioni riguardano Basilicata ed Emilia Romagna, che hanno fissato il termine al 10 maggio 2024, mentre Molise e Trentino al Adige non hanno ancora disposto i termini della proroga.

Qui di seguito l’elenco completo di tutte le Regioni con relative scadenze.

Regione/P.A.Scadenza presentazione delle domande
Abruzzo31/05/2024
Basilicata10/05/2024
Bolzano31/05/2024
Calabria31/05/2024
Campania31/05/2024
Emilia-Romagna10/05/2024
Friuli-Venezia Giulia31/05/2024
Lazio31/05/2024
Liguria31/05/2024
Lombardia31/05/2024
Marche31/05/2024
Molise29/03/2024 (al 05/04/24 non ancora disposta la proroga)
Piemonte31/05/2024
Puglia31/05/2024
Sardegna31/05/2024
Sicilia31/05/2024
Toscana31/05/2024
Trento15/03/2024 (al 5/04/24 non ancora disposta la proroga)
Umbria31/05/2024
Valle d’Aosta31/05/2024
Veneto31/05/2024
IMG-20210425-WA0011_ecofarm

Con Breezair raffreschi senza bagnare gli animali ed elimini gli sprechi d’acqua

Con i nostri innovativi raffrescatori Breezair, puoi dire addio agli sprechi d’acqua inutili e abbracciare un approccio eco-friendly verso il comfort ambientale. Non solo rispetti l’ambiente, ma offri anche un’atmosfera più salutare per gli animali e gli operatori.

Uno dei vantaggi distintivi dei nostri raffrescatori Breezair è che gli animali non vengono bagnati. Questo significa che non solo riduci il loro stress dovuto all’umidità e al contatto con l’acqua, ma migliori anche il loro benessere complessivo.

Il caldo dei prossimi mesi non deve più essere motivo di preoccupazione. Grazie alla tecnologia avanzata dei nostri raffrescatori, puoi mantenere un ambiente fresco e confortevole, indipendentemente dalle temperature esterne.

Non sorprende che molti allevatori, dopo aver utilizzato i nostri raffrescatori per diversi anni, non tornerebbero indietro. Loro stessi hanno sperimentato i numerosi vantaggi di questo sistema e non ne possono più fare a meno.

Non esitare a contattarci per ulteriori informazioni e per iniziare il tuo viaggio verso un allevamento più efficiente, sostenibile e confortevole.

Gli esperti Ecofarm sono a vostra disposizione per qualsiasi informazione utile: contattaci!
+39 045 6134 390 | info@ecofarm.storti.com

WhatsApp Image 2024-02-23 at 08.38.01

Benessere animale, ambienti e stalle sane. Ecofarm presenta la tecnologia Breezair

Incontro con un gruppo di allevatori a Gavignano, in provincia di Roma, per Ecofarm Storti. Una serata all’insegna dell’informazione sulla tecnologia Breezair e di tutti i vantaggi del condizionamento naturale e del ricambio d’aria in stalla.

A parlare di tutto questo è stato Enrico Storti, di Ecofarm, che ha guidato gli allevatori in un percorso che ha toccato più aspetti. Il focus è stato posto sul benessere animale, sugli ambienti e stalle sane. Obiettivi raggiungibili grazie alla tecnicologia Breezair. Il condizionamento naturale delle stalle, la maggior quantità di ricambi d’aria e la maggior quantità di ossigeno in stalla, rappresentano tre punti fondamentali per raggiungere la salubrità degli ambienti da allevamento e quindi un maggior benessere degli animali.

Per la serata Ecofarm ringrazia per l’organizzazione Sandro Rossetti.

giberti parmigiano reggiano raffrescamento

Az. Agr. Giberti, latte da Parmigiano Reggiano: vacche al fresco d’estate con Breezair

Sergio Giberti nella sua azienda agricola produce latte per Parmigiano Reggiano da circa 50 anni. Le sue bovine da latte sono alloggiate in edifici che originariamente prevedevano la stabulazione fissa, ma con il tempo sono stati riconvertiti a stabulazione libera.

Tra le priorità dell’azienda quelle che riguardano il benessere e la cura degli animali: dalle parole di Giberti si evince che il benessere porta a una migliore gestione della stalla e a molteplici benefici, sia per l’economia della stessa che per l’impatto ambientale dell’attività.

Uno degli interventi che tocca entrambi questi argomenti è stata l’installazione, nel 2019, di un sistema di raffrescamento a basso consumo di acqua ed energia come Breezair, che è stato seguito poi da un ulteriore investimento per raffrescare anche la sala di mungitura, la zona di attesa e la stalla per le asciutte e la rimonta.

I risultati misurati durante queste ultime 4 estati sono i seguenti:

  • costante produzione di latte anche durante il periodo estivo, con proprietà qualitativamente inalterate rispetto al latte invernale: ridotte oscillazioni e calo di produzione dovuto a stress da caldo praticamente annullato.
  • Nei periodi più caldi non si assiste a grossi cali di ingestione degli alimenti con effetti evidenti sulle performance di tutti gli animali, accrescimento nella rimonta, fertilità, produttività e sanità della mandria.
  • Possibilità di fecondare anche nel periodo estivo: le vacche da latte, sottoposte a minore stress, continuano a ovulare e le inseminazioni portano in molti casi a risultati positivi. Molti allevatori privi di un sistema di raffrescamento efficace ci testimoniano di aver deciso di non procedere più con le inseminazioni durante l’estate perché sempre inutili e inconcludenti.
  • Dopo alcuni anni dall’installazione di Breezair si possono cominciare a vedere anche effetti positivi sulla sanità degli animali in produzione, non subendo gravi perdite a causa dello stress da caldo rimangono più sani e più longevi e permettono quindi all’allevatore di risparmiare sul costo della rimonta.
  • Il fatto che gli animali stiano bene e ci siano molti meno problemi in stalla soprattutto in estate permette all’allevatore di avere il tempo per gestire con tranquillità anche la fienagione che è fondamentale per chi lavora nell’area del Parmigiano Reggiano.
  • Benessere oltre che per le bovine, anche per gli operatori che lavorano in stalla: gli ambienti sono uniformemente raffrescati, con beneficio per tutti coloro che vi alloggiano.

Il sistema Ecofarm Breezair permette di abbattere la temperatura interna, agevolare un costante ricambio d’aria e risparmiare notevolmente il consumo d’acqua rispetto ai sistemi a goccia pesante: la quantità d’acqua impiegata è di circa 1 quinto, con conseguente riduzione della produzione di liquami e minor impatto sulle patologie degli animali perché l’ambiente di stabulazione rimane asciutto.

Qui di seguito una breve intervista a Sergio Giberti, che ci spiegherà qual è stata la sua esperienza con Ecofarm Breezair.

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci!

az agr palmieri parmigiano reggiano raffrescatori

Parmigiano Reggiano: l’Az. Agr. Palmieri con Breezair ha risolto lo stress da caldo estivo.

Fabio Palmieri, dell’azienda agricola Palmieri F.C. ci ha accolti nella sua stalla per raccogliere la sua testimonianza in merito all’utilizzo dei raffrescatori Ecofarm Breezair durante il periodo estivo.

Quello che subito colpisce quando si entra in stalla è l’ordine, la pulizia e la bellezza delle bovine: si respira aria di ambiente curato con passione e devozione.

L’azienda da ormai 3 generazioni si occupa di vacche da latte e produzione di latte per Parmigiano Reggiano. Fabio Palmieri in particolare si è specializzato in riproduzione e inseminazione e il tema benessere degli animali lo coinvolge molto.

Da dopo l’installazione di Breezair lo scorso anno testimonia di aver subito riscontrato ottimi benefici:

  • oltre alla produzione di latte invariata in quantità e qualità durante il periodo estivo, afferma che gli animali stanno fisicamente meglio.
  • L’ingestione è buona anche durante il caldo e la ruminazione costante, è evidente che gli animali nella stalla raffrescata stanno bene e quindi fanno “rendere” quello che mangiano in termini di produzione
  • Le vacche hanno continuato a “ciclare” anche d’estate, così è stato possibile procedere alle inseminazioni e non doverle interrompere durante il periodo estivo.
  • Anche gli operatori che si muovono nella stalla in estate hanno potuto beneficiare del raffrescamento prodotto da Breezair (fino a 7°C di differenza rispetto alla temperatura esterna): lavorare al fresco è più piacevole!
  • Nelle stalle un po’ più piccole e datate il sistema Breezair si è rivelato il migliore perché è il meno invasivo in termini strutturali e di spazio, inoltre è il più adatto per le vacche in stabulazione fissa.

Il sistema Breezair installato presso l’azienda Palmieri è controllabile tramite personal computer grazie al kit 4.0 fornito su richiesta da Ecofarm: l’utilizzatore ha in tempo reale le condizioni climatiche della stalla in materia di temperatura ed umidità e le può verificare sulla tabella THI per misurare il benessere delle vacche in stalla.

Qui di seguito l’intervista a Fabio Palmieri, che si appresta ad affrontare il caldo dell’estate 2023 con maggior serenità rispetto agli anni passati.

Per maggiori informazioni in merito a Breezair non esitate a contattarci.

Raffrescatori Breezair allevamento carne

Raffrescatori evaporativi Breezair: benessere animale come priorità della Soc. Agr. Capriolo Sorticelle

L’allevamento animale è un’attività che richiede molta attenzione e cura, soprattutto per quanto riguarda il benessere degli animali. La società agricola Capriolo Sorticelle, sotto la guida del responsabile Roberto Martinelli, ha deciso di utilizzare i raffrescatori evaporativi Breezair per migliorare la vita delle sue bovine da ingrasso e ridurre i costi d’esercizio.

La scelta di adottare i raffrescatori evaporativi Breezair si è rivelata vincente sia in estate che in inverno, volutamente posizionati nella zona di arrivo delle vitelle da ristallo. Durante la stagione calda, il sistema ha garantito un efficace raffreddamento degli ambienti, migliorando il benessere degli animali. Durante l’inverno il sistema ha permesso di mantenere un’adeguata circolazione dell’aria, prevenendo l’insorgenza di malattie virali tra le bovine.

Oltre ai benefici per il benessere animale, l’adozione dei raffrescatori evaporativi Breezair ha comportato anche un notevole risparmio. Grazie al sistema, l’azienda agricola ha visto diminuire i costi dei trattamenti veterinari, lavorando su un ambiente migliore per gli animali e garantendo un loro accresciuto benessere.

Roberto Martinelli sottolinea l’importanza di prendersi cura degli animali singolarmente, senza trattarli di massa. Questo approccio ha permesso di migliorare la qualità di vita degli animali e di garantire una maggiore efficienza energetica, oltre a un prodotto qualitativamente migliore.

L’adozione di soluzioni innovative come i raffrescatori evaporativi Breezair rappresenta un passo avanti verso un’agricoltura più sostenibile. La società agricola Capriolo Sorticelle dimostra come sia possibile conciliare la cura degli animali e la salvaguardia dell’ambiente con la riduzione dell’utilizzo delle risorse idriche.

Il consiglio di Roberto Martinelli è di adottare il sistema dei raffrescatori evaporativi Breezair senza alcun dubbio, perché i benefici sono tangibili e il sistema si ripaga in breve tempo. Questa scelta rappresenta un investimento per il futuro dell’azienda agricola, garantendo la sostenibilità ambientale e la qualità della vita degli animali.